DATA EVENTO
Domenica 11 Giugno 2017
giorni all' evento 137

TRAIL DEI CRAMARS

2° TRAIL DEI CRAMARS MEMORIAL ANDREA MIO nome scelto per ricordare gli immensi sacrifici che facevano i nostri venditori ambulanti che per vendere la stoffa che producevano a Vinaio percorrevano fino a 140 km in una settimana circa con un carico di 35­40 kg sulle spalle. Il trail con partenza a Vinaio di Lauco dopo alcune centinaia di metri di asfalto si inerpica Sul sentiero intitolato a Ivano Cimenti che in 4,5 km porta all’abitato di Val di Lauco dove sarà Posizionato il primo ristoro, poco dopo si imbocca un piccolo sentiero che da val, porta alla strada Forestale che giunge da località Aiers per Malga Claupa.Raggiunta la malga e quindi il secondo ristoro... subito dopo ai piedi del M.te Arvenis e sul punto piu' alto della gara a circa 1.750 m.s.l.m. si scende per malga Agareit 1.670 m.s.l.m. si prosegue per il M.te Dauda dove dopo una piccola salita, si trova una discesa abbastanza impegnativa che indirizza gli atleti sulla seconda parte del sentiero Ivano Cimenti che dopo il terzo e ultimo ristoro si imbocca una bella discesa a tratti anche tecnica che passando per località Runchia dopo 3 km e l'ultimo strappo in salita giunge dinuovo nell'abitato di Vinaio.

img
img
img

NEWS

Lo sport è vita. Forza Simone!!!

Tutta la Carnia (e non solo) ha accolto l’appello della comunità di Cercivento per aiutare il pic

MARCO OLMO LA LEGGENDA DELLA CORSA ESTREMA.

SABATO 20 GIUGNO 2015 Dalle 17:30 Albergo Ristorante “Alla Frasca Verde” Lauco (ud) 

LA PASSEGGIATA DEI CRAMARS FAMILY RUN

1° EDIZIONE "LA PASSEGGIATA DEI CRAMARS" KM 6, FAMILY RUN LUDICO-MOTORIA DA CORRERE O CAMMINARE A

MEMORIAL ANDREA MIO

Spirito Trail settembre 2014

"Hai vissuto la vita con passione, emozione ed intensità. E soprattutto amando lo sport. Non sei andato via. Sei nei nostri cuori e nei sentimenti pìù nascosti. Sempre"

TESTIMONIAL

Il nome Cramar è di origine tedesca e viene tradotto con mercante in piccolo, venditore ambulante i cramars sono stati fra i fenomeni storici più caratteristici in Carnia e dell'arco alpino nord- orientale, la nascita di questo lavoro si perde nella notte dei secoli addietro. Nel comune di Lauco facevano questo lavoro solo gli abitanti della frazione di Vinaio,per vendere i tessuti che producevano in proprio.

Conoscevano molto bene l'arte della tessitura e sapevano che il loro prodotto era di buona qualità. Proprio per questo riescono a mettere insieme uno dei primi slogan pubblicitari che suonava cosi “ tele di Vinai che no si sbreghe mai” Loro non sapevano di essere gli antesignani dei tecnici pubblicitari la ripetevano cosi a voce alta ad ogni arrivo nei villaggi di montagna .Avevano un loro spazio di mercato dalle montagne del bellunese fino ai confini dell’est con l’impero Austro Ungarico. Decisamente unico anche il metodo di spostamento Le loro gambe chilometri e chilometri con in spalla la stoffa che insieme alla crassigne aveva un peso di circa 45-50 kg…i loro percorsi erano preordinati, sapevano quando visitare i loro clienti e quando Arrivare in nuove abitazioni . Ma non si avventuravano in luoghi sconosciuti, viaggiavano sempre In coppia e la loro conoscenza dei percorsi non aveva paragoni. Conoscevano salite, discese, spazi Piani, luoghi di sosta, tempi di percorrenza da un luogo all’altro, orari scanditi dal sole, dalla lunaE dal firmamento in genere. Sapevano benissimo quando bisognava cambiare l’andatura e quando Si doveva sostare loro non potevano correre se non dopo aver venduto tutto il loro prodotto perché Avevano i movimenti impediti dalla crassigne , attrezzo di trasporto del carico. Possiamo elencare i nomi e cognomi degli ultimi cramars di Vinaio forse è meglio i loro Soprannomi di famiglia: chej di Cecchine, chej di Balan, chej di Cros, chej de Niesse ecc. ecc. Gente allegra e disperata che aveva trovato in un genere di vita particolare il metodo di vita per Loro e le proprie famiglie. Il loro ricordo nella nostra zona non potrà finire mai, perché in quasi tutte le famiglie residenti E discendenti della comunità di Vinaio potranno intonare un antico detto nato nella zona di Collina di Forni Avoltri “ e gno von l’era un Cramar. Liberi si…ma di dover partire. Fonte M. De Campo

CONTATTI

SIMONE +39 335 8132066 +39 0433 74122

LINO +39 339 3103292

INFO@TRAILDEICRAMARS.IT